Santa Croce – La Capitaneria sequestra Ricci di mare

Nella mattinata di ieri, durante i periodici controlli svolti sulla filiera ittica dal personale militare della Capitaneria di porto di Pozzallo e dell’Ufficio Locale Marittimo di Scoglitti, è stata effettuata una mirata operazione rivolta alla tutela delle risorse ittiche e al corretto esercizio dell’attività di pesca che, a seguito di controlli preventivi e appostamenti, ha consentito di sequestrare, in totale, oltre 600 esemplari di ricci di mare, catturati da due pescatori subacquei sportivi in località “Torre di Mezzo” e “ Palmento”, entrambe situate nel comune di Santa Croce Camerina. I subacquei, colti in flagranza, sono stati poi sanzionati ciascuno con un verbale amministrativo di 4000euro e con il contestuale sequestro dei ricci illecitamente raccolti oltre il numero minimo di 50 esemplari consentito dalla vigente normativa.

Tutti i ricci sono stati poi rigettati immediatamente in mare in quanto ancora vivi e vitali.

L’attività svolta dai militari ha consentito di arginare per tempo il fenomeno della pesca abusiva di ricci sul litorale ibleo e i controlli effettuati rientrano nella più generale attività di vigilanza effettuata lungo la costa, che continuerà costantemente anche nei prossimi giorni, allo scopo di prevenire e, ove occorra, sanzionare l’attività di pesca illegale.

Santa Croce – La Capitaneria sequestra Ricci di mare

| News |
About The Author
-