Presi vittoriesi evasi da Favignana

E’ finita la fuga dei due vittoriesi e del pachinese evasi  nella notte di sabato scorso dal carcere dell´isola di Favignana, dopo aver segato le sbarre ed essersi calati dal muro di cinta del penitenziario di massima sicurezza. La scorsa notte sono stati catturati dai carabinieri. La notizia della cattura è stata confermata dal direttore del carcere, Renato Persico. I tre sono stati trasferiti a Trapani con una motovedetta. Gli evasi non sono tre detenuti qualunque: si tratta di Adriano Avolese, 36 anni, condannato all’ergastolo per omicidio, originario di Pachino; Giuseppe Scardino, 41 anni, condannato a 15 anni per una serie di rapine violente e per il tentativo di omicidio di un poliziotto a Scoglitti e il complice Massimo Mangione, 37 anni, condannato a 12 anni e 8 mesi, per gli stessi reati di rapine. I due spararono all’impazzata nel centro di Scoglitti ferendo una donna per sfuggire a due poliziotti che l’avevano riconosciuto perchè ricercato per rapina e che cercarono di uccidere. Mangione tentò di uccidere un poliziotto sparandogli un colpo di pistola alla tempia ma la pistola s’inceppò per un caso del tutto fortuito. Erano in cella insieme da qualche mese. Subito dopo la fuga era scattata la caccia in tutta l’isola. Secondo le forze dell’ordine, infatti, difficilmente i tre evasi potevano avere lasciato Favignana, anche perché quella notte le condizioni del mare erano proibitive. Le ricerche si erano quindi concentrate in tutti gli anfratti e i possibili rifugi che offre l’isola. Uno dei tre, Massimo Mangione, è riuscito a darsi nuovamente alla fuga lanciandosi in mare. A questo punto sono state mobilitate tutte le forze dell’ordine presenti sull’isola, comprese le motovedette della Guardia di Finanza e della Capitaneria di Porto che hanno setacciato il tratto di mare. Dopo avere raggiunto nuovamente la riva, Mangione ha cercato di allontanarsi a piedi ma è stato catturato dai carabinieri e dalla polizia penitenziaria che hanno seguito le tracce lasciate sul terreno dagli indumenti bagnati.

Presi vittoriesi evasi da Favignana

| News |
About The Author
-