Gli abitanti della città della Contea cominciano ad abituarsi a fare la differenziata, ma purtroppo sembrano non perdere l’abitudine di abbandonare una parte dei rifiuti, dando vita a piccole discariche abusive, soprattutto nelle periferie. Il nuovo sistema di raccolta differenziata, affidato alla IGM,partito in estate da Marina di Modica da qualche settimana è arrivato a Frigintini.
E nei giorni scorsi l’Amministrazione comunale di Modica, con la responsabile del settore Ecologia, Enza Di Rosa, del Direttore esecuzione contratto del servizio, Dario Modica e del rappresentante della SRR Giuseppe Sammito ha verificato l’andamento del servizio di raccolta differenziata sulla frazione di Frigintini, da qualche giorno interessata dal nuovo servizio. Gli incaricati hanno potuto constatare che c’è da parte dei cittadini un impegno nei confronti della differenziata, in particolare per quanto riguarda carta-cartone-plastica-lattine-vetro. Le note dolenti riguardano però uno scarso conferimento di umido, forse anche per mancanza di un’adeguata informazione capillare, e soprattutto l’abbandono di rifiuti sul suolo pubblico della Frazione e non solo. La Polizia locale provvederà a sanzionare coloro i quali violano le norme ambientali abbandonando rifiuti. I primi risultati in tal senso sono già arrivati visto che gli uomini della Locale hanno individuato, tramite i rifiuti abbandonati, i trasgressori che adesso verranno pesantemente sanzionati. Controlli a tappeto sono previsti anche nei prossimi giorni per scongiurare sempre di più il fenomeno dell’abbandono indiscriminato di rifiuti che potrebbe accentuarsi dopo la scomparsa dei vecchi cassonetti. Subito dopo Frigintini, sarà la volta di Modica Alta e solo in seguito di Modica Bassa e della Sorda. A Modica Alta il primo avamposto è l’istituto scolastico “De Amicis”, sarà infatti la prima scuola modicana che effettuerà la raccolta differenziata.

Modica: differenziata tra luci e ombre

| News |
About The Author
-