RAGUSA: IMPORTANTI NOVITA’ PER I DIPENDENTI DELL’ARAS E LA CORFILAC

L’onorevole Orazio Ragusa ha reso noto che nelle prossime ore sarà sottoscritta una intesa tra l’Istituto zooprofilattico sperimentale della Sicilia e l’Associazione italiana allevatori per assorbire tutti i dipendenti dell’Aras che erano rimasti senza lavoro da mesi. Infatti, erano una sessantina i dipendenti che in provincia di Ragusa erano rimasti in attesa di risposte concrete da parte del Governo regionale. Risposte che sono arrivate con la giunta Musumeci, a pochi giorni dal suo insediamento, che ha subito considerato la vicenda e ha trovato la migliore soluzione. Anche la vicenda di Corfilac si è risolta nel giro di poco tempo. Infatti la regione ha concesso una proroga di un anno . Si tratta di 12 mesi per ripensare il ruolo di Corfilac ed evitare che possano ripresentarsi gli stessi problemi. Il presidente di Confcooperative, Gianni Gulino, Legacoop, Pino Occhipinti, e Agci, Nanni Terranova, che costituiscono Aci, nel corso di un convegno tenutosi nello scorso mese di luglio, avevano cercato di indicare un potenziale progetto che avesse potuto consentire di attuare le profonde innovazioni che il mercato richiede. In questo senso, si erano messe in campo le esperienze di successo della cooperazione lattiero-casearia nazionale e le adesioni erano state numerosi. L’Alleanza delle cooperative italiane della provincia di Ragusa adesso auspica, che all’interno del Corfilac possa essere registrata, la collaborazione virtuosa tra imprese e mondo della ricerca allo scopo di indirizzare nella maniera migliore le esigenze della produzione e dei consumatori. Da qui la proposta di un tavolo, di cui si dovrà fare promotore la Regione, per tracciare, tutti assieme, un percorso che ci consenta di superare questa delicata fase di stallo e di ripensare un modello del consorzio.

RAGUSA: IMPORTANTI NOVITA’ PER I DIPENDENTI DELL’ARAS E LA CORFILAC

| News |
About The Author
-