Si è conclusa ieri sera a Scicli la prima edizione dell’Ekos Music Fest, una due giorni dedicati principalmente alla musica. Un percorso fatto da vari generi musicali, come il Folk, Pop, Rock, Indie e Blues, con l’esibizione di musicisti e cantautori, provenienti da vari paesi, per le vie del centro storico o all’interno di pub, enoteche, paninerie. Tutto ciò finalizzato a far rivivere in pieno le strade del centro storico della città, dove tutti, i giovani, le famiglie, i turisti e tutti gli appassionati di musica possano trovare un intrattenimento musicale e culturale vario e di alto livello, con musicisti capaci di portare un sound contemporaneo ed europeo.

L’Ekos Music Fest non è stato solo un evento dedicato alla musica, ma anche un percorso enogastronomico, dove il visitatore ha potuto gustare le prelibatezze del territorio e scegliere tra aperitivi e menu a tema, il tutto sempre accompagnato dalla musica, protagonista assoluta dell’evento.

Una prima edizione, nata dall’idea di giovani sciclitani, con l’obiettivo di far diventare la propria terra crocevia di molteplici interessi e punto di riferimento per tutti gli appassionati e gli amanti della musica, come spiega anche Daniele Padua, uno dei fondatori del progetto Ekos, che ha evidenziato la sinergia che caratterizza tutta l’organizzazione, e soprattutto la forza, il valore e le risorse che possiede il territorio.

L’Ekos Music Fest è iniziato dunque mercoledì ventisette dicembre con la prima esibizione dell’artista William v. Wilson. L’evento si è concluso ieri, con l’esibizione di altri artisti e cantautori, come l’artista italo- britannico Sergio Beercock, Maria Rita D’Amico, in arte Maria Rita D, la rockband 12 BBR e Gli Altolocati, rockband modicana.

 

Scicli, successo per la prima edizione di Ekos

About The Author
-