Sabato 13 gennaio al Centro di Aggregazione Culturale, in via Mario Leggio a Ragusa, si è inaugurata “Neos”, l’esposizione di opere realizzate da studenti di scuole superiori di Ragusa.

L’evento è stato realizzato da Giovanni Caruso, in qualità di curatore della mostra, dalla Federstudenti, ovvero la prima associazione studentesca ragusana, capeggiata dal presidente Adam Bouchmim e da Amedeo Fusco, pilastro fondamentale del Centro di Aggregazione Culturale.

Presenti all’inaugurazione i giovani artisti che hanno esposto le loro opere, ovvero tele e quadri, raffiguranti soggetti reali e surreali, dipinti di volti femminili sia in bianco e nero sia a colori, per dare risalto ad alcuni particolari del viso, come l’occhio e le labbra.

Hanno partecipato all’esposizione gli artisti degli Istituti: Liceo Classico, Liceo Scientifico, Liceo Artistico, Ragioneria, Professionale, Chimico.

Giovanni Caruso, curatore della mostra, si è dimostrato soddisfatto per come si è svolto l’evento, ringraziando Amedeo Fusco sia per aver puntato sui giovani, sia per aver creato un Centro di Aggregazione, ovvero un luogo dove poter manifestare il proprio talento, ponendo l’attenzione sull’arte e anche sulle altre forme di cultura, come la poesia, la musica, il teatro.

 

Ragusa, il Centro di Aggregazione Culturale presenta Neos

About The Author
-