La Direzione del Sinalp Sicilia invita tutti i cittadini affinchè si possano raccogliere le firme per denunciare l’incostituzionalità e la truffa della legge elettorale del 3 novembre 2017, n. 165, che prevede “modifiche al sistema di elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Delega al Governo per la determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali”.

Secondo la Direzione del Sinalp Sicilia si tratta di una legge elettorale nata male e cresciuta peggio, una legge incostituzionale perché altera il diritto dei cittadini di eleggere chi si vuole e chi si crede più rappresentativo. Non si può rinunciare dunque ad un diritto che è costituzionalmente garantito.

Si sta attraversando un momento caratterizzato dall’assalto della diligenza da parte dei capibastone che rappresentano alcuni partiti politici che sono ormai contenitori utili a garantire il ritorno in Parlamento. Questi personaggi, pur di rientrare in Parlamento, chiedono candidature in zone d’Italia che probabilmente non hanno mai visitato e conosciuto ma ritenute sicure da un punto di vista elettorale.

Per limitare i margini di libertà di scelta del popolo hanno pure eliminato la scelta disgiunta tra un candidato dell’uninominale e una lista a lui non collegata nella parte proporzionale. Questo significa che se un cittadino vuole votare soltanto il candidato dell’uninominale il suo voto va assegnato anche alla lista collegata e viceversa. Dunque, il popolo italiano non ha più la possibilità di scegliere il proprio rappresentante politico.

 

Elezioni, Sinalp: legge incostituzionale

About The Author
-