Ragusa: donate eleganti pochette  per “vestire” le sacche di drenaggio

Al reparto di Chirurgia dell’Ospedale Civile di Ragusa sono state donate delle eleganti pochette in patchwork per vestire le sacche di drenaggio delle donne operate al seno. L’iniziativa proviene dalla giornalista Giada Drocker, che ha realizzato ad una ad una le pochette insieme alla sua famiglia e che sono state benedette, durante la celebrazione della Santa Messa da Padre Luca, parroco di San Luigi. Inoltre, ogni pochette contiene l’immaginetta di Santa Agata, protettrice per eccellenza delle donne operate al seno. Secondo la tradizione la santa, all’età di 15 anni, aveva deciso di dedicare la sua vita a Dio rifiutando il corteggiamento del proconsole Quinziano. Questi per punizione decise di indirre un processo nel quale le vennero stirate le membra, lacerata la pelle con pettini di ferro, scottata con lamine infuocate, ma ogni tormento invece di spezzarle la resistenza, sembrava darle nuova forza. Così, per deturparne definitivamente la bellezza, le fece strappare i seni con enormi tenaglie. Da qui la rappresentazione di Sant’Agata con due seni seni posati su un piatto e con le tenaglie. Appena mutilata, dopo una visione di S. Pietro, per miracolo fu guarita. Fu ordinato allora che venisse bruciata, ma un forte terremoto evito’ l’esecuzione. Riportata agonizzante in cella, mori’ qualche ora. Per il martirio subito è stata proclamata protrettice delle donne operate al seno.
La cerimonia di consegna delle pochette avverrà giovedi 8 febbraio, alle ore 11.00 nel reparto dell’ospedale Civile alla presenza del Commissario Salvatore Lucio Ficarra, il direttore sanitario del presidio ospedaliero Pasquale Granata, il direttore del reparto di Chirurgia, dr. Gianluca Di Mauro e il cappellano dell’ospedalePadre Giorgio Occhipinti.

Ragusa: donate eleganti pochette per “vestire” le sacche di drenaggio

About The Author
-