Modica- Prosciolti assenteisti

Il giudice monocratico del tribunale di Ragusa ha dichiarato la prescrizione per i 36 imputati, dipendenti delll’Asp e in servizio presso il palazzo di vetro di Modica, chiamati a rispondere dell’accusa di assenteismo. I fatti risalgono al 2010, per cinque dipendenti fu anche emesso dal giudice per le indagini preliminari la sospensione dal posto di lavoro, provvedimento poi rigettato dal tribunale del riesame di Catania. Oltre ai 36 imputati, altri dipendenti furono prosciolti in quanto dimostrarono che durante gli orari di servizio avessero contatti con la direzione sanitaria o con alcune strutture dell’Ospedale Maggiore per cui lasciavano spesso il loro ufficio o l’ambulatorio al Palazzo di Vetro per raggiungere l’altra sede, sempre per motivi di lavoro, per cui non ci sarebbe stata un’interruzione del servizio. Quell’inchiesta, culminata con un blitz della polizia effettuato nel maggio del 2010 dopo aver visionato per diverso tempo le immagini delle telecamere appositamente installate per inchiodare gli assenteisti nel Centro Unificato di Prenotazioni, ambulatori e uffici amministrativi, fu divisa in due tronconi. Nel primo gli indagati sono stati sei e il processo è ancora in corso.

Modica- Prosciolti assenteisti

| News |
About The Author
-