Giovedì 15 febbraio era stata indetta una conferenza stampa per far luce sulla situazione calcistica del Città di Ragusa. Conferenza però annullata il giorno stesso, per vari motivi, anche di ordine pubblico. A fare chiarezza, è intervenuto il direttore sportivo Santo Palma, che ha spiegato che la mancanza di un compenso è uno delle cause che inficiano negativamente sulla situazione calcistica, non servono dunque promesse e parole, ma fatti per risollevare l’intera società. Inoltre il Diesse Palma ha spiegato che nonostante le mancate promesse, la squadra ha continuato a correre in campo, affrontando ogni partita a testa alta.
Dello stesso avviso, anche l’allenatore Filippo Raciti, che afferma di essere comunque onorato nel rivestire questo ruolo, anche se sta diventando ogni settimana sempre più difficile, specialmente incoraggiare l’intera squadra, che ha dato tanto ma non ha ricevuto nulla. Nonostante tutto, gli Azzurri continuano ad allenarsi, per l’impegno di domani contro l’Atletico Catania.
Per quanto riguarda il campionato di Promozione, match in trasferta per il New Modica che si sfida allo stadio “Di Bari” contro il Real Siracusa Belvedere. I rossoblù di mister Franco Rappocciolo devono affrontare una squadra forte e per questo devono giocare con la massima concentrazione.
Il Santa Croce vuole bissare la buona prestazione della partita precedente, questa volta contro l’Erg Siracusa. Secondo il tecnico Gaetano Lucenti si tratta di una gara difficile, in cui i biancoazzurro devono stare attenti fin dai primi minuti di gioco, anche per mantenere la posizione in classifica conquistata domenica scorsa contro il Misterbianco.

Calcio ibleo, il Ragusa tra dubbi e incertezze

About The Author
-