Ragusa, inaugurata mostra di Franco Cilia

Ieri a Ragusa, presso la Sala Borsa “Pippo Tumino” di via Natalelli, si è svolta l’inaugurazione della mostra di Franco Cilia, dal titolo “Tauromachia”, a cura del critico d’arte Andrea Guastella.
La serata inaugurale è stata arricchita dalle coreografie di un corpo di ballo, che ha inscenato una sorta di corrida, rievocando il “Compianto per Ignacio Sanchez Mejias”, opera scritta da Garcìa Lorca per l’amico mecenate e torero, morto per le conseguenze di una drammatica corrida.
La mostra del maestro Franco Cilia non è solo una rappresentazione di opere, ma un percorso emotivo, in cui il pittore va alla ricerca di ciò che esiste oltre il visibile, oltre il quotidiano, oltre tutte le cose materiali che circondano l’uomo, una raccolta di tele che illustrano le fasi della corrida, episodi legati ad imprese di toreri o a incidenti sul campo, cercando però un legame tra opposizione e dualità, tra il bene e il male, le ombre e la luce.
La mostra è un omaggio al pittore spagnolo Francisco Goya, da cui il maestro Franco Cilia ha preso ispirazione, immergendo il visitatore nelle pennellate dei dipinti e perdendosi nell’oscurità dei “labirinti della psiche”.
La mostra sarà aperta al pubblico fino al 18 marzo.

Ragusa, inaugurata mostra di Franco Cilia

About The Author
-