Cna Fita Ragusa: campagna ” Stop dumping

La Cna Fita territoriale di Ragusa ha accolto la campagna mediatica nazionale contro il dumping. Si tratta di un’inziativa intenta a cercare di bloccare l’apertura indiscriminata ai vettori esteri e intervenire nei confronti di quelli che praticano forme di concorrenza sleale. I dati forniti dalla Cna Fita sono alquanto allarmante: negli ultimi anni l’autotrasporto italiano ha perso importanti quote di mercato per colpa di una concorrenza con la quale è impensabile poter competere. A farne le spese sono state soprattutto le piccole e medie imprese artigiane dell’autotrasporto che dal 2008 sono diminuite di 25.587 unità. Un fenomeno che da tempo sta provocando danni al mondo dell’autotrasporto italiano, cancellando posti di lavoro e aziende, e calando pesanti ombre sui livelli di sicurezza stradale. La campagna mediatica “#stopdumping”, non è certamente la soluzione definitiva per debellare la grande piaga del dumping sociale perpetuato dalle imprese estere; il problema va chiaramente affrontato, su più livelli tra cui quello politico ed europeo, anche tramite l’organismo di riferimento “Unione Europea del Trasporto su Strada”. Proprio in questi giorni, a Bruxelles, con il dibattito sulle norme contenute nel pacchetto mobilità, come ha ben sottolineato il portavoce territoriale di Ragusa Santo Tumino, si stanno determinando le sorti ed il futuro delle imprese di autotrasporto: per la sopravvivenza delle imprese di un comparto strategico come quello del trasporto e della logistica è necessario che si adottino urgentemente misure in grado di arginare fenomeni distorsivi della concorrenza. Non intervenire vuol dire mettere l’autotrasporto italiano nelle mani di altri: non possiamo competere, continua Tumino, con chi, in nome della libera circolazione delle merci, esegue trasporti con un costo del lavoro di 8 euro all’ora, con costi di gestione generalmente più bassi e con una tassazione favorevole. La campagna “#stopdumping” prevede la diffusione di comunicati stampa, confronti-incontri con gli organi di Governo del territorio e con quelli di controllo su strada al fine di condividere informazioni che documentano la dimensione del fenomeno e richiedere di intervenire con maggiore incisività, ogni altra iniziativa ritenuta utile per raggiungere l’obiettivo.

Cna Fita Ragusa: campagna ” Stop dumping

| News |
About The Author
-