Domani si celebra la “Festa della donna”, una ricorrenza che consacra l’importanza della donna, ripercorrendo le varie lotte e rivendicazioni che hanno condotto nella storia per acquisire diritti, diritti che in passato erano spesso dimenticati e che oggi invece sono violati.

Per l’8 marzo numerose sono le iniziative. Ad iniziare dall’Asp, che prevede “Non solo mimose”, ovvero una iniziativa nei vari ambulatori che mira alla tutela della salute della donna e la prevenzione, offrendo alla donna alcuni esami, come il pap-test, controlli senologici, visite ginecologiche, screening per il diabete e obesità, mettendo a disposizione anche delle brochure informative sull’argomento della prevenzione.

Varie iniziative anche in tutto il territorio ibleo, come a Vittoria, con l’inaugurazione presso la Sala Mazzone della collettiva d’arte contemporanea incentrata sul ruolo della donna in società dai tempi antichi fino ad oggi, per passare poi a Modica, dove nei locali del palazzo adiacente al Teatro Garibaldi, si terrà l’inaugurazione della nuova sede dello Sportello Antiviolenza.

Interessante iniziativa anche a Scicli dove alle 10.30 nel cortile della scuola primaria Giovanni Dantoni e alle 11.30 a piazza Italia saranno piantati due alberi di corbezzolo e due targhe in memoria di due Giusti, Carlo Angela (padre del più noto Piero Angela) e Maria Grazia Cutuli. La manifestazione è la conclusione di un Progetto, ormai a carattere internazionale intitolato “Un Giardino delle Giuste e dei Giusti in ogni scuola”, finalizzato a valorizzare, attraverso la ricerca e la riflessione degli studenti, il contributo offerto dalle donne e dagli uomini alla costruzione di un mondo di Pace, Uguaglianza, Libertà, Fratellanza e Sorellanza.

 

 

Festa della donna, domani la “Giornata dei Giusti”

About The Author
-