Modica, Corte dei Conti: nessun dissesto per il comune

Il comune di Modica non andrà in dissesto. A decretarlo le sezioni riunite della Corte dei Conti che, riunitesi a Roma, si sono espresse sul ricorso presentato dall’amministrazione comunale contro la dichiarazione di dissesto proposta dalla sezione di controllo di Palermo. Modica è stata salvata dalla cosiddetta legge salva Napoli che permette agli enti di attuare dei piani di riequilibrio da spalmare in venti anni e consegna piena liceità al piano approvato alla fine del 2015. La Corte dei conti in sostanza non è nemmeno entrata nel merito della questione richiamando la recente legge approvata in parlamento. Insomma Modica si salva dal dissesto, ma questo non significa che i guai per la città siano finiti. La situazione economica rimane disastrosa. Il piano di riequilibrio impone adesso al comune di rispettare tutti gli impegni senza possibilità di poter sgarrare. C’è da chiedersi anche se la sentenza di ieri delle sezioni riunite della corte dei conti potrà influire sull’altro filone aperto su sollecitazioni della sezione di controllo che ha ravvisato, nella gestione contabile dell’ente modicano, dei possibili reati di natura penale arrivando a chiedere alla Procura della repubblica di Ragusa di indagare in merito. Nel caso specifico si evidenziavano delle anomalie sulla gestione contabile del comune di Modica.

Modica, Corte dei Conti: nessun dissesto per il comune

| News |
About The Author
-