Ragusa, Assostampa: due giornalisti privati del contratto di lavoro

Il comune di Ragusa, nonostante i continui solleciti da parte del sindacato, continua a negare l’applicazione del contratto di lavoro giornalistico a due dipendenti dell’Ufficio Stampa. Si tratta dei giornalista Giuseppe Blundo e Faustina Morgante. Al giornalista Blundo a cui è stato applicato, a seguito di contrattazione anche decentrata, il contratto giornalistico e che ricopre la mansione di Capo ufficio stampa si continua a negare il riconoscimento dell’Indennità di Vacanza Contrattuale dal luglio 2011 e degli scatti di anzianità dal 1 gennaio 2015. Mentre alla giornalista Morgante non è stato ancora riconosciuto  il contratto di lavoro giornalistico nonostante svolga all’interno dello stesso ufficio l’attività professionale di informazione come sancito dalla legge nazionale 150 del 2000, creando di fatto un’evidente disparità tra i due colleghi dello stesso Ufficio.

Sebbene da diversi mesi il segretario provinciale abbia riproposto con forza le due questioni al Sindaco di Ragusa, le risposte dell’Amministrazione Comunale sono state insufficienti e non hanno fornito una definizione sui tempi e sulle modalità di riconoscimento degli istituti contrattuali dell’identità di vacanza contrattuale e degli scatti di anzianità per il collega Giuseppe Blundo; così come risulta inspiegabile il rifiuto di applicazione del contratto di lavoro giornalistico per la collega Faustina Morgante nonostante una consolidata giurisprudenza in materia con le sentenze favorevoli per gli addetti stampa dei comuni di Bagheria, Adrano, Licata. Se l’amministrazione comunale di Ragusa dovesse continuare a rimanere in silenzio, l’Assostampa e il suo presidente Gianni Molè sono disposti ad avviare procedure giudiziarie per il riconoscimento dei diritti contrattuali ai due giornalisti dell’ufficio stampa

Ragusa, Assostampa: due giornalisti privati del contratto di lavoro

| News |
About The Author
-