Acate: Scoperta frode da 800.000 Euro

Scoperta frode da  800.000 Euro dalla Guardia di Finanza di Ragusa posta in essere da quattro  imprenditori titolari di due società di Acate. Le società operano nel settore dei semilavorati, imballaggi e preparati per l’agricoltura. Da controlli effettuati dalle autorità si è scoperto che gli imprenditori erano delle “teste di legno” e che le società  erano prive  di struttura aziendale dipendenti e  di attrezzature. Le società emettevano  fatture per prestazioni inesistenti con lo scopo di permettere di recuperare  i costi che comportava alla prima società la finta cessione di dei beni. Appurato persino un mancato consumo di energia elettrica. Le Fiamme Gialle hanno disposto un sequestro preventivo come misura cautelare  di beni mobili ed immobili per un ammontare corrispondente a 800.000 Euro. La frode è stata scoperta tramite verifiche fiscali operate nei confronti di due società iblee di ingrosso frutta e verdura e imballaggi. Una delle due società effettuava acquisti all’estero con il mero scopo di recuperare credito Iva sugli acquisti esteri, che altrimenti non sarebbe spettato loro. Era stato ricreato un vero e proprio sistema di frode fiscale emissione di fatture false. Un sistema così articolato crea danni all’economia dello Stato, delle imprese concorrenti e dei cittadini onesti.

di Valentina Di Rosa

Acate: Scoperta frode da 800.000 Euro

| News |
About The Author
-