Comiso: non si è trattato si violenza sessuale, ma rapporto consenziente. Arriva l’assoluzione per i due giovani

Non si è trattato di violenza sessuale, ma di rapporto sessuale a tre consenziente. Questo è quanto stabilito dal Giudice per l’Udienza Preliminare di Ragusa, Claudio Maggioni, a completamento del processo scaturito in seguito alla denuncia di violenza sessuale della ragazza che ha portato all’arresto i due ragazzi coetanei, i quali davanti al Gip si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. I fatti denunciati riguardano la notte tra il 18 e il 19 settembre 2016 in una stradina del centro storico di Comiso. All’uscita di un locale, in cui i tre hanno trascorso la serata, si sono  appartati, intrattenendo a turno avuto rapporti sessuali con la giovane.  Diversa in sostanza la versione dei fatti denunciata dalla presunta vittima, una ragazza di 21 anni,  rispetto a quella sostenuta dal GUP. Assolti, dunque, due ragazzi di 21 anni  dall’accusa di violenza sessuale. I due ragazzi sono stati assolti per mancanza di prove a sostegno dei fatti denunciati dalla ragazza. Scattata la denuncia, i carabinieri hanno condotto le indagini acquisendo le immagini di videosorveglianza. La ragazza inoltre è stata sottoposta a visita specialistica ginecologica.  Un consulente tecnico nominato dal giudice ha riscontrato nella ragazza, una personalità tendenzialmente narcisistica.

di Valentina Di Rosa

Comiso: non si è trattato si violenza sessuale, ma rapporto consenziente. Arriva l’assoluzione per i due giovani

| News |
About The Author
-