Tribunale ibleo:  grossa carenza di risorse

Eugenio Marra, Coordinatore nazionale della Fp Cisl di Giustizia, ha ieri visitato il Tribunale di Ragusa per affrontare la problematica  che colpisce i dipendenti: un notevole carico di lavoro. La mole di lavoro è dovuta alla carenza di risorse e di personale.  Per il Coordinatore Marra, la causa di questa situazione va ricercata negli investimenti, carenti o comunque insufficienti  rispetto alla reale necessità di personale.  Marra ha spiegato come è stata progettata e curata una riforma del settore dall’uscente  Ministro Andrea Orlando:   Ministero,  uffici del personale ed esecuzione penale. Nuovo personale è stato assunto e quando necessario riqualificato, ma a  rendere difficile l’attuazione della riforma è proprio la carenza di risorse.  Per i sindacati questa deve essere proprio  una priorità per il nuovo Governo. A preoccupare anche l’età media del personale. Sono necessari nuovi concorsi per le assunzioni. Daniele  Passanisi, segretario Cisl Ragusa- Siracusa, ribadisce la problematica tanto discussa circa la sede del tribunale, polemica diffusa  dopo  la chiusura del Tribunale di Modica. La sede che ospitava gli uffici giudiziari di Modica era un palazzo di nuova costruzione in perfetto stato. Il tribunale ibleo, invece,  è diviso in due tronconi: il palazzo  sede storica e il palazzo Ina le cui condizioni  non sono del tutto idonee. Oltre al disagio per i lavoratori, la situazione comporta anche uno spreco di risorse.

di Valentina Di Rosa

Tribunale ibleo: grossa carenza di risorse

| News |
About The Author
-