Il Lions Club al centro di una importante iniziativa: il restauro del gruppo scultoreo della “Pietà”, sito presso la chiesa di Santa Maria Delle Scale, restauro che ha avuto inizio sabato 24 marzo.

L’associazione ha raccolto con entusiasmo l’invito del parroco Don Giuseppe Burrafato, per restaurare la “Pietà”, risalente al 1920, rappresentante la Vergine Maria con il corpo di Cristo in braccio.

Il restauro consiste in un intervento di ripristino, per recuperare alcune parte di una statua. Nel caso della Pietà, l’intervento di restauro, sotto la guida del restauratore Sebastiano Patanè, è stato necessario per riportare allo splendore di un tempo il gruppo scultoreo e ripristinarlo sia a livello conservativo sia a livello estetico e anche per effettuare la pulitura dei colori del materiale con cui è stato realizzato il gruppo scultoreo.

Presenti a questa importante iniziativa, grazie al protocollo d’intesa tra i Lions Club del Val di Noto e l’Università di Catania, diciotto ragazzi partecipanti all’Erasmus, provenienti da vari paesi dell’Europa, giunti in Sicilia, in particolare a Ragusa, per visitare i luoghi Unesco. Luoghi e siti che lo scorso weekend sono stati accessibili al pubblico in occasione delle giornate Fai di Primavera, come nel ragusano, la chiesa e “tribunale” della badia, Villa Moltisanti, tipica casa rurale al centro di un ampio feudo coltivato e dedicato al pascolo, nel modicano Palazzo Papa- Casa Don Puglisi, chiesa e chiostro di Sant’Anna e San Calogero, con il convento dei Francescani Riformati, il Portale De Leva, antico edificio nobiliare che accoglie un elegante portale tardomedievale, a Giarratana Ipogeo di Calaforno, a Pozzallo Palazzo di Città, uno dei migliori esempi di stile liberty, a Scicli la chiesa e il convento del Carmine.

 

Ragusa, Lions Club finanzia il restauro della Pietà

About The Author
-