Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cronaca

Aggressione al carcere di Ragusa. Detenuto prende a schiaffi un operatore sanitario

Schiaffi e sputi all’interno del carcere di Ragusa di via Giuseppe Di Vittorio. Non voleva consegnargli alcuni farmaci e per tale ragione l’operatore sanitario è stato picchiato da un detenuto. Episodio denunciato dal sindacato Cgil che vede protagonista un ospite con evidenti disturbi mentali.

Un increscioso episodio di violenza ai danni del Personale Sanitario operante nella struttura.
Secondo quando denuncia la CGIL, un detenuto avrebbe richiesto la somministrazione di farmaci non prescritti dal medico della struttura e al rifiuto del sanitario gli avrebbe sferrato uno schiaffo, mentre il medico successivamente intervenuto per rassicurarlo della corretta terapia, si è preso uno sputo accompagnato da lancio di oggetti tra cui bombolette di gas accese.
“Si precisa – spiega la Cgil – che il detenuto era sempre dietro le sbarre e non si sarebbe potuto andare oltre, ciononostante l’episodio ha generato un notevole stato d’ansia tra i sanitari e una grande preoccupazione per quello che un domani potrebbe succedere nella struttura carceraria, non avendo precisa cognizione dello stato di salute mentale degli ospiti della casa circondariale.
“L’episodio ci costringe nuovamente ad intervenire, si legge nella nota, innanzitutto per esprimere la nostra solidarietà ai lavoratori segnati duramente da questa esperienza, ma anche per riaprire un focus sulle tutele del Personale operante all’interno della struttura, coerentemente a quanto la FP-CGIL di Ragusa ha fatto negli ultimi anni, cercando soluzioni alle complesse criticità che sconvolgono la vita del Personale Sanitario in servizio presso l’infermeria della Casa Circondariale di Ragusa.
Il recentissimo episodio supera di gran lunga il limite di sopportazione dei Professionisti Sanitari che fino ad oggi, hanno svolto in maniera encomiabile il loro lavoro nonostante le molteplici criticità, per lo più dovute alla carenza d’organico, mentre oggi si trovano anche nella condizione di temere per la loro salute nell’ambito lavorativo; viene facile agli scriventi, alla luce della crisi di tutto il sistema, sostenere che era prevedibile un episodio del genere, ma vogliamo essere costruttivi”.

 2,810 visualizzazioni totali,  3 visualizzazioni oggi

Advertisement

Ti potrebbero interessare

Cronaca

Cadono calcinacci dalla una scuola di ibla. Immediata la reazione di Comibleo che punta il dito contro l’amministrazione e che chiede interventi urgenti per...

Cronaca

87 i migranti accolti al Porto di Pozzallo stamani. Stanno tutti bene e sono negativi al Covid 19. 28 saranno trasferiti fuori regione.  244 visualizzazioni...

Cronaca

Nell’ambito dei controlli disposti in materia di tutela ambientale e della salute pubblica coordinati dal comandante Raffaele Falconieri, su direttiva del Commissario Straordinario del...

Attualità

I ragusani e non solo dovranno fare i conti con il maltempo ancora per qualche giorno. La tregua arriverà per Ferragosto ma durerà poco...