Connect with us

Hi, what are you looking for?

Attualità

Codacons: serve bloccare subito i prezzi dei carburanti alla pompa

“Bloccare subito i prezzi di benzina e gasolio alla pompa, riportandoli a livelli accettabili in modo da contrastare le speculazioni sui mercati dei carburanti e calmierare gli effetti sui listini al dettaglio”. Lo chiede Francesco Tanasi Segretario Nazionale Codacons e Presidente del Comitato Nazionale “Vittime della Benzina”. 

Di fronte alla crescita senza freni dei listini alla pompa,  – spiega Tanasi – limitarsi a prorogare il taglio delle accise fino al 21 agosto appare assolutamente inadeguato. Un provvedimento che non risolve l’emergenza prezzi in Italia e non affronta in modo adeguato il problema.

A dimostrarlo –  dice il Codacons- sono i numeri: nonostante la riduzione delle accise già in vigore da marzo, oggi un litro di benzina costa il 20,1% in più rispetto allo stesso periodo del 2021, mentre il diesel è rincarato del 28,3% su base annua, con la spesa per il pieno che sale di oltre 21 euro”

Considerata un’auto di media cilindrata – calcola il Codacons – una famiglia spende oggi 515 euro in più all’anno per i rifornimenti di carburante, senza considerare gli effetti indiretti sui prezzi al dettaglio, ovviamente

 161 visualizzazioni totali,  4 visualizzazioni oggi

Advertisement

Ti potrebbero interessare

Attualità

A seguito dello scioglimento delle Camere e dunque la fine della legislatura si è posta la domanda se i parlamentari uscenti – specie coloro...

Attualità

Tutti i cittadini che ieri,  a causa dello sciopero di piloti e assistenti di volo Easyjet, Volotea, Ryanair, Malta Air e Crewlink hanno subito...

Economia

L’aumento dei prezzi e dei costi per le forniture sta creando problemi non soltanto ai lavoratori più poveri ma anche ai pensionati, costretti ad...