Connect with us

Hi, what are you looking for?

Politica

L’Ars si insedia ed è subito “giallo” sulle votazioni

Per qualcuno già i primi segni di trasformismo con deputati che si sarebbero venduti al centrodestra portando all’elezione di Gaetano Galvagno quale neo Presidente dell’Assemblea Regionale Sciliana, per altri invece una “maggioranza rafforzata” che ha fatto registrare, al secondo tentativo, sia i voti interni sia qualcuno provenite dall’opposizione.

Prima dell’ingresso in aula a tentare di sparigliare le carte ha pensato il leader in Sicilia di Forza Italia: “Io non mi sento più di fare parte della maggioranza, mi sento libero di decidere volta per volta”, è stata la “bomba” sganciata da Miccichè riferendosi alle delusioni per le trattative sulla formazione della giunta Schifani. Senza quorum alla prima votazione, infatti, Galvagno è stato eletto al secondo tentativo ottenendo 43 voti, tre in più rispetto ai 40 del centrodestra.

Strano ma vero. Anzi ci sarebbe poco da stupirsi visto che, come suggerisce il deputato del Pd, Nello Dipasquale, bisognerà ora attendere la composizione delle commissioni per capire che si sarebbe venduto ed in cambio di cosa.  “Non si può fare finta di non vedere – ha affermato Dipasquale – che alla prima prova importante d’aula il centrodestra si è dissolto e ha avuto bisogno del ‘soccorso’ da parte di alcuni deputati della minoranza. Il Pd ha svolto in pieno il suo ruolo di opposizione tenendo la barra dritta, altri invece hanno già mostrato segni di trasformismo – aggiunge Dipasquale -. Nei prossimi giorni, con la composizione delle commissioni, scopriremo chi si è venduto e per cosa. Il governo Schifani, che dovrà affrontare mille emergenze, rischia di diventare prigioniero dei giochi di potere”.

Secondo la Lega, l’elezione ben oltre i 40 voti su cui può contare la maggioranza, dimostra che la designazione di Galvagno ha avuto anche l’apprezzamento di alcuni deputati di minoranza. Ora la legislatura può partire pienamente e il presidente della Regione Renato Schifani potrà nominare gli assessori.

Intanto la votazione a Sala d’Ercole, che ha incoronato Galvagno, sblocca pure lo stallo sul governo, che sarà presentato tra il fine settimana e lunedì. “Era un appuntamento importante quello di oggi – ha affermato il Governatore, Renato Schifani, a margine della prima seduta della nuova Assemblea regionale siciliana – . Ho sempre detto che il mio sarà un governo aperto al confronto con le opposizioni e da parte mia non ci saranno mai pregiudiziali”.

Primo giorno ieri anche per il neo deputato ed ex sindaco di Modica, Ignazio Abbate, primo  ad essere chiamato in Aula in occasione della prima giornata di lavori della XVIII legislatura siciliana. Abbate  dunque è stato il primo a giurare e a votare per l’elezione del nuovo presidente dell’ARS, l’onorevole Gaetano Galvagno.  Nel suo comunicato non si è risparmiato in ringraziamenti sia ad elettori che all’intera squadra politica. “Dalla prossima settimana – ha affermato Abbate – incominceremo a lavorare per concretizzare tutti i punti del programma illustrato durante la campagna elettorale. Collaboreremo con il Governo in qualsiasi modo e con qualsiasi ruolo per il bene di tutto il territorio ibleo e non solo.

Abbiamo costituito un bel gruppo con gli altri deputati della DC e sono sicuro che insieme potremo fare veramente tanto”.

La giunta sarà presentata tra fine settimana e lunedì prossimo, mentre mercoledì ci sarà il giuramento degli assessori all’Ars.

 1,664 visualizzazioni totali,  3 visualizzazioni oggi

Advertisement

Ti potrebbero interessare

Politica

Dopo la delusione, ancora da digerire, sulla mancanza di rappresentanti  iblei all’interno della neo Giunta Schifani ci consola l’elezione di Nello Dipasquale tra i...

Politica

Giunta regionale quasi fatta ma restano ancora gli ultimi nodi da sciogliere in gran parte nati dalle frizioni del centrodestra anche se ormai il...

Politica

Si allunga il cronoprogramma del dopo elezioni in Sicilia. Ad un mese dal voto, forse tra venerdì e lunedì ci sarà la proclamazione degli...

Attualità

Al via il nuovo programma di Canale74 “oggi parliamo di…”. Ospite in studio il neo deputato all’Ars, Ignazio Abbate che si sofferma sul risultato...