Connect with us

Hi, what are you looking for?

Attualità

Lo scandalo dei biglietti aerei a prezzo d’oro per la Sicilia

“E’ uno scandalo senza giustificazioni che nel periodo delle feste costi di più prendere un aereo da Milano a Catania o Palermo piuttosto che uno per New York. E’ l’ennesima vessazione cui siamo costretti ad opera di compagnie aeree che agiscono in regime di quasi monopolio e per di più, beffa nella beffa, usufruiscono degli aiuti statali”. Non usano mezzi termini i parlamentari regionali della DC, Ignazio Abbate, Carmelo Pace e Serafina Marchetta nel commentare la loro interrogazione urgente rivolta all’Assessore ai trasporti e alle infrastrutture per calmierare i prezzi da e per la Sicilia. “Vogliamo ricordare che è stata approvata dal Parlamento italiano la modifica dell’articolo 119 della Costituzione concernente il riconoscimento delle peculiarità elle Isole. La modifica è stata ottenuta dopo una lunga battaglia nota come “legge per l’insularità” portata avanti dalla Sicilia e dalla Sardegna che recita come “la Repubblica promuova le misure necessarie a rimuovere gli svantaggi derivanti dall’insularità. Ci batteremo affinchè queste misure non rimangano solo sulla carta ma vengano tramutate in realtà. Queste feste saranno molto tristi per tanti nostri conterranei poiché i loro cari sono stati impossibilitati a raggiungerli a causa dei prezzi esorbitanti dei voli. Occorre al più presto intavolare delle trattative sia con il Governo Nazionale che con la compagnia di bandiera per recuperare questo svantaggio territoriale sempre più penalizzante per noi siciliani”.

 

 710 visualizzazioni totali,  6 visualizzazioni oggi

Advertisement

Ti potrebbero interessare