Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cronaca

Duplice tentato omicidio Scicli: indagati, è stata una vendetta

Una udienza fiume, iniziata ieri alle 10 e finita intorno alle 17 quella per la convalida del fermo dei fratelli sciclitani Mauro e Roberto Gesso, di 43 e 50 anni che sabato hanno sparato a padre e figlio colpendoli al volto e nella parte superiore dei corpi con un fucile a canne mozze caricato a pallini. Due le vittime dell’agguato che si è consumato a Scicli e per il quale i due fratelli sono indagati per duplice tentato omicidio. Si tratta di padre e figlio anche loro di Scicli; il figlio rischia di perdere un occhio, mentre le condizioni del padre non sono preoccupanti. Dopo essere state colpite, le vittime sono fuggite in auto, dalla quale non erano mai scese, recandosi alla caserma dei carabinieri alla Tenenza di Scicli, mentre i fratelli Gesso si sono dati alla fuga finché, grazie alle attività di indagine avviata immediatamente dai militari dell’Arma, sono stati bloccati a Sala Consilina.
Secondo quanto apprende l’AGI dal legale dei due fratelli, l’avvocato Alessio Malvaso, i due che attualmente sono in custodia cautelare al carcere di Potenza, sono comparsi davanti al Gip del Tribunale di Lagonegro, e hanno risposto alle domande. Roberto Gesso si sarebbe assunto la responsabilità di avere materialmente sparato. Il movente risiederebbe in una vendetta per un pestaggio subìto qualche mese fa, che avrebbe avuto come protagonista una delle vittime, il figlio, che assieme ad altre persone lo aveva ridotto in fin di vita tanto che era stato ricoverato in prognosi riservata, per quasi un mese. Il pubblico ministero ha chiesto la convalida e il mantenimento della custodia cautelare in carcere mentre la difesa ha chiesto che vengano concessi gli arresti domiciliari. I due sono entrambi indagati oltre che per duplice tentato omicidio aggravato dalla premeditazione e dai futili motivi, anche per la ricettazione e la detenzione abusiva d’arma. Il giudice si è riservato. (AGI)

 3,682 visualizzazioni totali,  3 visualizzazioni oggi

Advertisement

Ti potrebbero interessare

Attualità

Presentato questa mattina in conferenza stampa presso la sede della Fondazione San Giovanni di Ragusa “Pulmì”, il servizio sperimentale di trasporto di comunità a...

Attualità

Parte la campagna della Fillea Cgil Sicilia: #SeguilaSagoma. Questa volta sarà l’ironia a farla da padrone nella mobilitazione continua contro l’emergenza caldo nei cantieri...

Attualità

Sono soddisfazioni. Magari piccole, ma così va il mondo. Peppe Cassì, Sindaco di Ragusa, figura al quarto posto, insieme a Brugnaro, Venezia, Scajola, Imperia...

Attualità

Dopo i numerosi appuntamenti delle scorse settimane presso la Parrocchia San Paolo Apostolo a Modica, si entra nel vivo dei festeggiamenti della Madonna del...

Testata giornalistica Canale 74 iscritta al n. 7/93 del Tribunale di Ragusa
Direttore responsabile: Davide Allocca
Direttore di rete: Dott. Massimiliano Casto
Indirizzo: S.S. 115 Km 339.500 - 97015 Modica (RG) - Email: redazione.canale74@gmail.com

Copyright © 2022 Canale 74. Powered by DafaSystem.