Connect with us

Hi, what are you looking for?

Attualità

Ragusa Ibla. Comunità energetica rinnovabile, Pd critico

“La prima Comunità Energetica Rinnovabile di Ragusa non parte col piede giusto: con un affitto mensile inferiore ai 3 euro a testa per 20 anni, il Comune di Ragusa ha di fatto rinunciato a 900mq di lastrico solare che avrebbe potuto utilizzare per ridurre i propri costi sui canoni elettrici, decidendo di avvantaggiare 13 famiglie di Ragusa Ibla”. Lo dichiara il consigliere comunale Peppe Calabrese, segretario cittadino del Partito Democratico.

“Sia ben chiaro – aggiunge – non siamo contrari all’idea che dei cittadini decidano di costituire una società con lo scopo di produrre e consumare energia pulita, ma abbiamo numerosi dubbi su come il Comune partecipi a questi progetti. Nel caso della CER Ibla, purtroppo, notiamo uno squilibrio tra la potenzialità dell’impianto che verrà a nascere e il costo di locazione della superficie messa a disposizione dal Comune: su quell’edificio saranno installati pannelli fotovoltaici che in vent’anni produrranno energia elettrica per circa 1 milione di euro e, nello stesso periodo, il Comune riceverà solo 9mila euro, meno dell’1%. Come Partito Democratico avevamo proposto di adeguare il canone al 10% del ricavato ottenuto con la rivendita al gestore della corrente elettrica prodotta. L’amministrazione non ha voluto sentire ragioni e ha scelto di avvantaggiare 13 famiglie sottraendo un bene della collettività a un utilizzo pubblico. Sono passati, invece – dice ancora Calabrese – altri due emendamenti presentati da noi del PD che costringono la CER ad avere due fideiussioni, una per risarcire eventuali danni al tetto della palestra qualora si verificassero (per esempio per infiltrazioni a seguito dell’installazione) e la società di cittadini non procedesse alle necessarie riparazioni e una che riguarda i costi di smaltimento dell’impianto quando, al termine della locazione, la CER non dovesse occuparsi di smaltire i rifiuti così come previsto dal contratto. Due emendamenti che dimostrano l’impegno dei dem ragusani nell’analizzare le carte, fare proposte e contribuire positivamente agli atti dell’amministrazione senza preconcetti”.

“Ben vengano le comunità energetiche rinnovabili nella nostra città – conclude il segretario dem – ma riteniamo che il Comune debba ragionare di più e meglio sulle modalità con le quali si intenda procedere a sostenerle, privilegiando, a nostro avviso, quelle CER che nasceranno per aiutare famiglie in difficoltà”.

 2,689 visualizzazioni totali,  3 visualizzazioni oggi

Advertisement

Ti potrebbero interessare

Attualità

Presentato questa mattina in conferenza stampa presso la sede della Fondazione San Giovanni di Ragusa “Pulmì”, il servizio sperimentale di trasporto di comunità a...

Attualità

“Controllo della formazione del prezzo, moratoria per le imprese agricole in difficoltà, fondo per le aziende siciliane da 15 milioni di euro per i...

Attualità

“Piccoli passi avanti, ma troppi nodi restano irrisolti”. Questo il commento dell’Associazione “Comitato Civico Articolo 32 Ragusa”, dopo la seduta dell’11 luglio scorso del...

Attualità

I consiglieri comunali di Ragusa, Rossana Caruso, Federico Bennardo e Sebastiano Zagami, annunciano che, a seguito all’approvazione del Ddg della Regione Siciliana, è stato...

Testata giornalistica Canale 74 iscritta al n. 7/93 del Tribunale di Ragusa
Direttore responsabile: Davide Allocca
Direttore di rete: Dott. Massimiliano Casto
Indirizzo: S.S. 115 Km 339.500 - 97015 Modica (RG) - Email: redazione.canale74@gmail.com

Copyright © 2022 Canale 74. Powered by DafaSystem.