Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cronaca

Giovane pusher di Vittoria aggredisce i carabinieri e poi evade dai domiciliari. Tutt’ora latitante

L’arrestato è stato messo agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria che aveva già programmato l’udienza per direttissima, alla quale però non è stato possibile condurlo perché è evaso.

 26 visualizzazioni totali,  2 visualizzazioni oggi

Nei giorni scorsi a Vittoria nella frazione marinara di Scoglitti, un ragazzo tunisino di 21 anni, Y.M.A., disoccupato e irregolare nel territorio italiano, accampato in una abitazione fatiscente in Vittoria nella contrada Berdia, aveva organizzato una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacente hashish nella centralissima piazza Cavour, adiacente al vicolo Messina, che i Carabinieri della locale stazione hanno immediatamente stroncato, organizzando un impegnativo servizio di pedinamento e controllo e impiegando anche militari in abiti camuffati. Il giovane tunisino è stato sorpreso dai militari con 14 grammi di hashish, suddivisi in 12 stecchette singole ed un’altra già inserita in una sigaretta (canna) occultati in un pacchetto di sigarette. Il ragazzo tunisino tentava di scappare e di sottrarsi al controllo e si scagliava contro i carabinieri aggredendoli con calci e pugni, opponendo resistenza ma i militari riuscivano a immobilizzarlo e ad arrestarlo anche per resistenza a pubblico ufficiale. Il controllo dell’abitazione del tunisino forniva ulteriori elementi di prova dell’attività di spaccio poiché venivano trovati un bilancino di precisione e due banconote da € 50,00 contraffatte. L’arrestato è stato messo agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria che aveva già programmato l’udienza per direttissima, alla quale però non è stato possibile condurlo perché è evaso.

 27 visualizzazioni totali,  3 visualizzazioni oggi

Clicca per i commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Ti potrebbero interessare

Attualità

“La recente cartolina della nostra città è quella di un cumulo di rifiuti nel centro cittadino sopra il quale, in pieno giorno, urinano due...

Cronaca

Non apparirà in tribunale il figlio di Brunilda, la donna albanese uccisa a Vittoria a coltellate proprio davanti il figlio di 13 anni. Secondo...

Politica

Si è dimesso l’assessore Katia Ferrara della giunta e sempre Aiello ha perso il sostegno di quattro dei suoi consiglieri che si vogliono rendere...

xapertura

Terremoto politico a Vittoria in seguito alla conclusione delle indagini per il reato di falso ideologico. Il gruppo di Fratelli d’Italia di Vittoria chiede...