Connect with us

Hi, what are you looking for?

Sport

Calcio, il Modica batte la Roccacquadolcese (3 a 2) e va in semifinale in Coppa Italia

I rossoblù di Giancarlo Betta, dopo aver vinto in trasferta quindici giorni fa, battono al “Vincenzo Barone” l’ottimo Roccacquadolcese e raggiungono la semifinale.

 21 visualizzazioni totali

Modica Calcio 3
Roccacquadolcese 2
Marcatori: pt 11′ Tripoli, 31′ Agodirin, 35′ Crasci, st 8′ Tripoli, 18′ Cangemi.
Modica Calcio: Incatasciato, Musso, Toscano (21′ st Butera), Misseri, Vindigni, La Cognata, Genovese, Gatto, Agodirin (1′ st Pellegrino), Drago, Tripoli (38′ st Pitino). A Disp: Incorvaia, Prossimo, Caruso, Terranova, Scivoletto, Falla. All. Giancarlo Betta.
Roccacquadolcese: Caserta (18′ st Di Pane), Crasci, Luca Biondo (21′ st Paone), Cangemi, Lupica, Giovanni Biondo, Lima, Bontempo, Russo, Iaculano (38′ st Salerno), Zingales. A Disp: Restifo. All. Francesco Palmieri.
Arbitro: Ruggero Alessi di Palermo.
Assistenti: Alessio Reitano di Acireale e Gianmarco Valenti di Palermo.
Il Modica Calcio è la quarta semifinalista di Coppa Italia riservata alle formazioni del campionato di Promozione. I rossoblù di Giancarlo Betta, dopo aver vinto in trasferta quindici giorni fa, battono al “Vincenzo Barone” l’ottimo Roccacquadolcese e raggiungono in semifinale Il Resuttana San Lorenzo, la Leonfortese e il Città di Comiso.
Bella partita al “Barone” tra due squadre che solo 72 ore fa hanno festeggiato la promozione in Eccellenza vincendo i rispettivi gironi. La mente dei rossoblù di Mattia Pitino, Danilo Radenza e Salvo Di Raimondo è libera da pressioni così come quella della formazione ospite e ne trae beneficio lo spettacolo. Le due squadre giocano un bel calcio sottolineato dagli applausi del pubblico presente in buon numero seppur in giorno feriale.
Parte forte il Modica che al 1′ va al tiro con Tripoli che colpisce male e Caserta para a terra. 60” dopo è ancora Tripoli a sfiorare il vantaggio per i padroni di casa. Genovese verticalizza per il numero 11 modicano che anticipa l’uscita di Caserta e lo scavalca con un pallonetto che sfiora il palo e finisce sul fondo. Rispondono al 8′ gli ospiti con Cangemi che sulla sinistra vince il duello in velocità entra in area, ma al momento del tiro è fermato in angolo dalla perfetta diagonale di Vindigni.
Al 11′ i rossoblù passano in vantaggio. Agodirin attira a se i difensori avversari e serve in corridoio Tripoli che questa volta non sbaglia.
Al 14′ sempre Tripoli va alla conclusione ma non inquadra la porta.
Al 30′ Russo strattona vistosamente Agodirin che rovina a terra al limite dell’area. L’arbitro ammonisce il difensore peloritano e assegna il calcio di punizione al Modica. S’incarica della trasformazione l’ex Natale Gatto con palla che si stampa sulla traversa a portiere battuto.
Al 31′ arriva il raddoppio. Incursione in attacco di Toscano che servito sulla sinistra controlla e pennella un traversone sul secondo palo per Agodirin che con il piattone al volo non lascia scampo a Caserta.
Al 35′ il Roccacquadolcese accorcia le distanze. Crasci sulla destra mette al centro, Vindigni di testa allontana, la palla arriva ancora una volta al fluidificante di destra messinese che calibra un pallonetto che s’insacca sul palo opposto della porta di Incatasciato.
Il resto della prima frazione serve alle due squadre per tirare un po’ il fiato visto che si è giocato sotto il primo caldo primaverile.
Nel secondo tempo Betta lascia negli spogliatoi un acciaccato Agodirin e mette in campo Pellegrino.
Al 8′ al primo affondo della ripresa il Modica cala il tris. Azione che parte dalla sinistra del fronte d’attacco rossoblu con palla che arriva a Toscano che dal limite serve Tripoli che all’altezza del dischetto con il piatto indirizza la palla dove Caserta non può arrivare.
Il Roccacquadolcese non si arrende e prova a spostare in avanti il baricentro del gioco. Il Modica tira leggermente il fiato e cede campo ai loro avversari che al 18′ accorciano nuovamente le distanze con Cangemi che approfitta di un malinteso difensivo per incunearsi in area in dribbling e con un diagonale batte l’incolpevole Incatasciato.
Poi il caldo prende il sopravvento, la stanchezza affiora tra i ventidue in campo e la partita scade di tono e intensità e non succede più nulla fino al fischio finale del direttore di gara che arriva dopo 3′ di recupero.
“E’ stata una bella partita contro una squadra che a mio avviso è tra le meglio attrezzate della categoria – spiega a fine match Giancarlo Betta – Noi ce la siamo giocata con la mente libera e ci siamo meritati il passaggio del turno. Se devo trovare un piccolo segno negativo, i due gol presi per errori nostri soprattutto nel primo gol, ma non posso rimprovera nulla ai ragazzi che domenica hanno completato una rimonta che ci ha permesso di vincere il campionato. Ne approfitto per ringraziare tutto lo staff che mi ha collaborato, da Andrea Tona che ci ha dato una grossa mano da gennaio al professor Saro Marangio che ha svolto un grande lavoro dall’inizio della stagione, senza dimenticare Roberto La Malfa che ha preparato i portieri che alla fine sono tra i meno battuti della stagione. Un grazie va anche alla dirigenza che non ci ha fatto mancare nulla e ha creduto sempre in questo gruppo e ci è stato vicino proprio nei momenti più difficili come quando ci siamo ritrovati distanti dieci punti dalla vetta. Adesso ci prendiamo qualche giorno di riposo per staccare un po’ la spina, poi da lunedì penseremo alla semifinale di coppa Italia a cui teniamo un po’ tutti e faremo il possibile per arrivare fino in fondo”.

 22 visualizzazioni totali,  1 visualizzazioni oggi

Clicca per i commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Ti potrebbero interessare

Politica

Lascia il partito dopo 44 anni di militanza nell’Udc. Pinuccio Lavima, a Canale 74, spiega i motivi legati a tale decisione legati all’ingresso di...

Attualità

A quasi un mese di distanza dal proprio insediamento il neo Commissario di Modica, Domenica Ficano si presenta alla stampa ed ai cittadini. Tante...

Politica

“Il coraggio di una nuova storia” E’ il clam scelto dall’ex sindaco di Modica, Abbate, per competere alle prossime regionali con l’UDC. Sabato bagno...

Attualità

Le edicole cimiteriali interdette del cimitero vecchio di Modica al centro dell’incontro tra il Consigliere Carpentieri e il neo Commissario. Tante rassicurazioni adesso si...