Connect with us

Hi, what are you looking for?

Attualità

Comiso, un concerto e una raccolta fondi per la famiglia Tamer

Uno spettacolo musicale e una serata di beneficenza, con musica celtica medievale.

La città di Comiso si mobilita per la famiglia Tamer, rifugiati siriani giunti a Comiso nell’ottobre scorso, grazie ai corridoi umanitari promossi, tra gli altri, da Comunità di Sant’Egidio e da Operazione Colomba, quest’ultima parte dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, tuttora presente nei campi profughi del Libano.

Khaled Tamer, 38 anni, la moglie Atlal Kkra, di 37, i figli (nati in Libano) un maschio di 10 anni e una bimba di 9 mesi, sono stati “adottati” da un gruppo di famiglie della parrocchia di Santa Maria delle Stelle (Chiesa Madre) e la parrocchia Santa Maria delle Grazie

Per la coppia e i due bimbi, sono stati preparati una casa in affitto, si provvede al vitto e alle altre necessità per la durata di un anno e mezzo. Molte famiglie e singoli benefattori hanno dato il loro contributo.

Per sostenere la famiglia Tamer è stata programmata una serata di beneficenza, con uno spettacolo del gruppo “Tír na nÓg”, che proporranno canti, musiche e balli celtici medievali.

Lo spettacolo si terrà il prossimo 19 aprile, alle 21, nella piazzetta di via Monsignor Rimmaudo (a fianco della Chiesa Madre). Durante la serata sarà possibile degustare le mitilugghie preparate dai Gruppi Agesci di Comiso, il Comiso 1 e il Comiso 2 e si potrà contribuire per sostenere la famiglia Tamer.

“In un tempo di guerra e di odii – spiega Gabriele Vaccaro, uno dei promotori del progetto – a Comiso viviamo un’esperienza controcorrente, di accoglienza e di amicizia. Abbiamo trovato la disponibilità di tanti, che ci hanno aiutato, in vario modo. Anche la comunità musulmana “Al – Zaytouna” collabora con noi e ci ha aiutato per le traduzioni e per favorire l’accoglienza di questa famiglia, di fede islamica.

La moschea ha sede nello stesso quartiere in cui vive la famiglia Tamer. È un’esperienza che ci permette di sperimentare che è possibile vivere la pace e la convivenza pacifica, anche se i grandi della terra, in questo momento, non sono capaci di ottenere la pace”.

 897 visualizzazioni totali,  3 visualizzazioni oggi

Advertisement

Ti potrebbero interessare

Attualità

La spettacolare uscita del santo patrono dalla sua chiesa. La celebrazione dei Vespri al Purgatorio; il rientro gioioso e solenne dei due fercoli, il...

Attualità

Viene fermato durante una normale attività di controllo dalla Guardia di Finanza di Messina, mentre tornava in Sicilia in auto con la moglie e...

Attualità

Un’importante operazione congiunta volta al controllo del territorio e alla tutela ambientale, è stata effettuata dalla Polizia di Stato e dagli agenti della Polizia...

Attualità

Il 29 maggio 1921 nella contrada di Passogatta, alle porte di Modica Alta, si consumava una strage nella quale nove lavoratori perdevano la vita....

Testata giornalistica Canale 74 iscritta al n. 7/93 del Tribunale di Ragusa
Direttore responsabile: Davide Allocca
Direttore di rete: Dott. Massimiliano Casto
Indirizzo: S.S. 115 Km 339.500 - 97015 Modica (RG) - Email: redazione.canale74@gmail.com

Copyright © 2022 Canale 74. Powered by DafaSystem.