Connect with us

Hi, what are you looking for?

Cronaca

E’ morto Enzo Sauna aggredito ieri sera a Vittoria. Aiello: “Due giorni fa era venuto a cercarmi”

E’ morto stanotte Enzo Sauna, 59 anni, vittima di un accoltellamento ieri sera, intorno alle 19.30, a Vittoria, nel quartiere Forcone e precisamente in via Verga dove è stato improvvisamente colpito da una serie di coltellate all’addome ed in altri punti vitali. In totale sei i colpi d’arma da taglio con il chiaro intento di ucciderlo. L’uomo è stato quindi immediatamente trasferito all’ospedale Guzzardi dove è stato ricoverato in prognosi riservata. Sempre ieri è stato sottoposto ad un delicato intervento di chirurgia che pero’ non lo ha strappato dalla morte avvenuta nelle prime ore di oggi.

Non si conoscono al momento altri dettagli su questo nuovo grave fatto di cronaca. La polizia ha già ascoltato alcune persone che hanno visto quanto accaduto. Visto il passato della vittima tutto farebbe pensare ad un regolamento dei conti anche se non si possono escludere anche altri motivi alla base della violenta aggressione. Dalle poche informazioni che trapelano l’uomo si trovava al volante della propria motoape quando avrebbe incontrato il proprio aggressore e da lì è nato un alterco verbale sfociato in sei colpi sferrati al torace, alle braccia ed in altre parti del corpo.

Intanto il Primo Cittadino, Francesco Aiello, vista la continua escalation criminale in città, è tornato a chiedere al Prefetto la convocazione del Comitato Provinciale per l’Ordine Pubblico.

“Rivolgo un appello ai Parlamentari nazionali e regionali – ha commentato Aiello – affinché intervengano sui Governi di Roma e di Palermo per adeguare le dotazioni organiche, gli strumenti e i mezzi, delle Forze dell’Ordine necessari per riportare serenità e sicurezza nella città di Vittoria, fortemente colpita dalle attività di gruppi criminali.”

Sempre Aiello questa mattina sui social ha aggiunto: “Come una foglia secca, inutile, marginale.  Così e’ morto Sauna. Colpito a morte ieri sera, non so per cosa o per come. Non so il nome, eppure lo conoscevo da decenni.  Gli avevano tolto il reddito di cittadinanza. Due giorni fa era venuto a cercarmi. Lo avevo fatto salire, gli avevo promesso una borsa lavoro.  Illusioni  Un fascicolo penale pieno di piccole ruberie, per sopravvivere, per mangiare.”

 2,464 visualizzazioni totali,  3 visualizzazioni oggi

Advertisement

Ti potrebbero interessare

Attualità

Un residente a Ragusa Ibla ha inviato una interessante nota rispetto ad una questione che, egli stesso, definisce un’ingiustizia. “Sono residente da molti anni...

Attualità

In occasione della Giornata Nazionale della Salute della Donna, che si celebra il 22 aprile, Fondazione Onda ETS organizza dal 18 al 24 aprile...

Attualità

Etna trasporti subentrerà ad Ast nel trasporto pubblico urbano a Ragusa. Concluso il rapporto ultradecennale con Ast (che resterà comunque in funzione fino al...

Attualità

Convocazione straordinaria dell’Assemblea Generale della Cgil Provinciale, congiuntamente a tutte le Assemblee Generali di Categoria Territoriali, del Sistema delle Tutele, delle Associazioni affiliate per...

Testata giornalistica Canale 74 iscritta al n. 7/93 del Tribunale di Ragusa
Direttore responsabile: Davide Allocca
Direttore di rete: Dott. Massimiliano Casto
Indirizzo: S.S. 115 Km 339.500 - 97015 Modica (RG) - Email: redazione.canale74@gmail.com

Copyright © 2022 Canale 74. Powered by DafaSystem.